Negrûs BIO – IGP Calabria Rosso 2018

13,00

Ottenuto da uve Nerello, Calabrese di origini fin da tempo assai remoto, e Cabernet Sauvignon, entrambe coltivate biologicamente con ridotta produzione per ceppo nei vigneti di nostra proprietà. La selezione e la raccolta rigorosamente a mano, seguite da un’accurata vinificazione volta all’espressione della freschezza e della bevibilità, ne fanno un vino giovane, gentile, elegante, moderno e nobile nell’aspetto, dal colore rubino intenso e dai riflessi violacei, dal profumo floreale, fruttato e speziato. Il gusto è pieno, vellutato e persistente.

Servire ad una temperatura di 16-18 °C. Si abbina egregiamente ad aperitivi, antipasti di terra e primi piatti della tradizione mediterranea.

Abbinare il giusto tipo di vino alle diverse portate di un pranzo, che comprenda sia piatti di pesce sia carni, formaggi o dolci, non è impossibile!

E’ importante seguire delle piccole accortezze.

  1. Nel caso di molteplici assaggi è buona norma non riempirsi il bicchiere, ma fare dei piccoli assaggi e, ovviamente, sapersi fermare in tempo prima che gli effetti indesiderati prendano il sopravvento.
  2. Procedere negli assaggi dal vino più leggero al più importante. In altre parole partire da uno spumante  per passare a bianchi leggeri, quindi a bianchi  più strutturati, a rossi giovani e beverini, sino ad arrivare ai rossi importanti invecchiati e lasciare, per ultimi, i vini dolci o liquorosi.
  3. Non procedere mai a casaccio, partendo da un grande rosso per poi passare ad un bianco leggero per evitare di stressare le nostre papille gustative.

Piccoli suggerimenti per una cultura  sempre migliore del buon bere!

 

3 disponibili

Descrizione

L’Azienda è situata in Cirò Marina, terra degli Enotri e dei Brettii, culla della Magna Grecia. Krimisa era l’antico nome; l’epoca storica il VII – VIII secolo a.C. Il fondatore della Sacra Krimisa fu Filottete, eroe mitologico dell’Odissea che, di ritorno dalla guerra di Troia, consacrò le sacre frecce di Ercole nel Tempio di Apollo Alaios, le cui vestigia attualmente sono locate nell’odierna Punta Alice in Cirò Marina. La famiglia Senatore è considerata, nel panorama vitivinicolo del Cirò, una testimonianza antica di competenza e tradizione.

fratelli SenatoreBottaia ridimensionatacantine senatore

 

Il patrimonio dell’Azienda è rappresentato da 40 ettari complessivi di cui 30 circa vocati a vigna, con produzione di vino DOP e IGP e presenta una locazione suddivisa in quattro grandi ambiti presenti tutti in area DOP. I vigneti sono coltivati rispettando le più attente tecniche di coltivazione, in consulenza scientifica costante con ambienti universitari qualificati, in sintonia, in equilibrio e con il rigoroso rispetto dell’ambiente.