Soppressata tradizionale di maiale nero d’Aspromonte gr 300 circa

18,50

La tipica lavorazione della soppressata calabrese raggiunge una delle più alte espressioni del gusto in questo pregiato prodotto. L’aroma squisito della carne di suino nero d’Aspromonte, sapientemente speziata, e la morbidezza del grasso fondente regalano, ad ogni boccone, la magia dei sapori di un tempo…

10 disponibili

Descrizione

maiale nero d'aspromonte

Il maiale nero d’Aspromonte è un suino autoctono della parte meridionale dell’appennino calabrese. Alla fine degli anni ‘90 vi erano pochissimi esemplari e la razza era vicina all’estinzione. E’ per iniziativa di Monsignor Bregantini, vescovo di Locri-Gerace che nel 1995 fonda la Cooperativa Valle del Bonamico insieme ad un gruppo di giovani pastori di Platì e San Luca, che inizia il  recupero della razza. Il maiale nero d’Aspromonte si distingue dalle altre razze per due appendici pendule poste sotto il collo. La sua morfologia primordiale, immutata nel tempo, emblema della purezza della specie, caratterizza questo animale forte, rustico, possente.

Oggi l’antico suino nero pascola allo stato brado nel suo habitat originario, tra boschi  impervi e incontaminati dove si nutre di ghiande, castagne, radici, tuberi, funghi e degli altri frutti del sottobosco.  Le sue carni sono ricche di molte proteine e grassi omega 3 e omega 6 importanti per la nostra salute. Tutte queste caratteristiche lo rendono unico e si ritrovano nei profumi e nei sapori dei salumi prodotti da questa antica razza.

Informazioni aggiuntive

Peso 300 g